Exit Strategy...

Tipologia strumento

Ai sensi dell’art 50 quinquies del TUF , lo strumento oggetto dell’offerta può assumere esclusivamente la forma di quota di srl o azione di S.p.A di startup innovative.
L’investimento in azioni/quote di startup innovativa è altamente rischioso e potrebbe comportare l’intera perdita del capitale investito

Natura dello strumento

Lo strumento oggetto dell’offerta è altamente illiquido, quindi di difficile smobilizzo se il sottoscrittore desidera venderlo.

Mercati di riferimento

Lo strumento non è negoziato su alcun mercato regolamentato né su mtf (multilateral trading facilities). Uno strumento finanziario o un prodotto finanziario non negoziato è illiquido.

Informazioni aggiuntive sull’exit strategy, fornite dalla startup

La startup potrà indicare all’interno del proprio business plan che cosa si aspetta dal proprio progetto.

Se vendere un prodotto, se depositare un brevetto, se avviare una attività e dopo che questa dà i primi risultati cederla ad un’azienda più grande. Queste indicazioni, che non hanno alcuna garanzia di avverarsi, possono essere definite “exit strategies” ovvero strategie per uscire dall’investimento (o dalla Società).

E’ importante sottolineare che la descrizione di una “exit strategy” nell’executive summary della scheda progetto, non offre all’investitore alcuna garanzia di risultato e non ha alcun valore legale ne qualsivoglia carattere vincolante tra le parti; con l’exit strategy l’imprenditore fornisce semplicemente una indicazione ai potenziali investitori di cosa ha in mente di raggiungere attraverso il progetto. Questo dato va dunque valutato con grande prudenza con la consapevolezza che potrebbe (con alta probabilità) non realizzarsi mai o non realizzarsi nella misura desiderata.

Way Out...

la legge e/o lo statuto della startup prevedono che...

Diritto di recesso

gli investitori diversi dagli investitori professionali hanno il diritto di recedere dall’investimento, senza alcuna spesa, esercitando il diritto di recesso, entro sette giorni decorrenti dalla data dell’ordine, per il tramite di una comunicazione indirizzata al gestore del portale.

Revoca

Gli investitori diversi dagli investitori professionali che hanno aderito o anche solo manifestato la volontà di sottoscrivere strumenti finanziari oggetto di un’offerta per il tramite del portale, hanno il diritto di revocare la propria adesione (o manifestazione) quando, tra il momento dell’adesione all’offerta (o manifestazione) e quello in cui la stessa viene definitivamente chiusa, sopraggiunga un fatto nuovo o sia rilevato un errore materiale concernenti le informazioni esposte sul portale, che siano atti a influire sulla decisione dell’investitore. Il diritto di revoca può essere esercitato entro sette giorni dalla data in cui le nuove informazioni sono state portate a conoscenza degli investitori.

Tag Along (o diritto di covendita)

Lo statuto della startup deve prevedere delle clausole che garantiscano ai soci di minoranza la “covendita” delle proprie azioni qualora i soci di maggioranza cedano a terzi le proprie entro un determinato lasso di tempo; questa clausola è volta a tutelare entro un determinato lasso temporale i soci minoritari nel caso in cui ad esempio una grande società decida di rilevare la startup acquistando la maggior parte delle azioni (cioè quelle di norma in mano ai fondatori) senza però acquistarle tutte; in questo caso i soci di minoranza resterebbero prigionieri di un nuovo azionista che potrebbe comandare in forza delle azioni di maggioranza acquistate dai fondatori, senza peritarsi dei soci di minoranza che continuerebbero ad avere difficoltà a liquidare l’investimento.
Va sottolineato peraltro che questa clausola potrebbe non operare una volta superato il periodo stabilito dallo Statuto, quindi è importante che l'investitore verifichi sempre se la clausola esiste ed entro quale lasso di tempo sia operante.
Grazie alla clausola “tag along” presente ed operante dunque i soci di maggioranza garantiscono ai soci di minoranza parità di trattamento e parità di opportunità in caso di uscita dall'investimento.